Fuga per la vittoria


Informazioni

Uscita: 1981
Nazionalità: USA
Genere: Azione
Durata: 135'
Audio: Stereo

Per tutti Per tutti

Regia: John Huston
Cast: Michael Caine Sylvester Stallone Pelé Max von Sydow Bobby Moore

Approfondimenti

informazioni

FUGA PER LA VITTORIA

Seconda guerra mondiale. In un campo di prigionia tedesco, un gruppo di detenuti allenati da John Colby, famoso giocatore della nazionale inglese, viene sfidato da un ufficiale delle truppe naziste, il Maggiore Karl Von Steiner, a giocare una partita di calcio fra prigionieri alleati e soldati tedeschi. L'idea di una sfida sportiva fra fronti in guerra piace molto ai gerarchi nazisti, che decidono di far giocare la partita in un importante stadio della Parigi occupata e di renderla un grande evento di propaganda. Quando gli uomini interni al campo che lavorano segretamente con le forze della Resistenza francese vengono a sapere dell'evento, iniziano a pianificare, con l'aiuto della rude spia canadese Robert Hatch, un grande piano di fuga.

Anche se lo corteggia molto di frequente, il cinema non ama molto lo sport. Entrambi condividono infatti le potenzialita' di un linguaggio semplice, diretto, che gioca su passioni genuine e sull'enfasi del movimento, ma e' ovvio che il lavoro sedentario dell'illusione del cinema si adatta con non poche difficolta' alla competizione fisica e al sudore delle pratiche sportive. A fine carriera, John Huston rivolge invece la sua attenzione e l'esperienza di cineasta classico alla retorica sportiva per dare ulteriore ardore all'epica della grande Storia. Cercando di unire assieme la forza di una grande fuga alla John Sturges con la passione sportiva di Momenti di gloria e la carica ironica di Quella sporca ultima meta, Huston drammatizza un episodio realmente accaduto sul fronte orientale durante la Seconda guerra mondiale per raccontare la piu' grande vittoria della storia del Novecento: la sconfitta del nazi-fascismo. E lo spirito della vittoria e', fin dal titolo stesso, l'obiettivo della glorificazione del film di Huston, che mette in scena lo sport forse meno amato dal pubblico americano, il calcio, e una squadra internazionale piuttosto eterogenea per rendere il concetto piu' universale possibile. Sylvester Stallone, Michael Caine, Max Von Sydow e un insieme di stelle del calcio degli anni Sessanta e Settanta, fra cui Pele', vengono cosi' chiamati a ricoprire una specifica zona del campo. Caine e Von Sydow danno vita a un elegante confronto fra icone del cinema europeo, mentre Stallone con la giusta autoironia diventa un rozzo eroe della Resistenza. Sono soprattutto loro tre ad articolare il primo tempo, quello che serve a Huston per costruire un contesto storico e un'efficace atmosfera mista di cameratismo e di tensione. Una volta sviluppato l'intreccio e intessuto i vari nodi narrativi, lascia ai veri giocatori il compito di creare una tensione drammaturgica attraverso la potenza solenne dello sport. Grazie anche all'apporto delle coreografie elaborate dallo stesso Pele' e a un uso metodico del ralenti, e' la plasticita' delle giocate dei protagonisti a farsi vero emblema della Vittoria. Una vittoria che irrompe in campo cantando La Marsigliese, senza paura di apparire troppo ingenua o troppo romantica, perche' sa che il senso della gloria e' sia rivoluzionario che retorico, un po' competizione sportiva e un po' mito.

In programmazione


Fuga per la vittoria


A Parigi nel 1943 un generale della Wehrmacht, appassionato di calcio, promuove una partita tra la nazionale tedesca e una squadra di prigionieri di guerra alleati. È un'operazione di propaganda bellica, ma la Resistenza francese ne approfitta per organizzare durante l'intervallo l'evasione dei prigionieri che, invece, per orgoglio sportivo, rimangono in campo nonostante l'arbitraggio scandaloso. Tutto in funzione della partita finale (memorabile il gol di Pelé in rovesciata), il film sfrutta abilmente i luoghi comuni, gli espedienti retorici, i buoni sentimenti del cinema sportivo e di quello sulle evasioni. Oltre all'asso brasiliano, giocano Osvaldo Ardiles, Deyna, Bobby Moore e Hallvar Thoresen. Stallone in porta para un rigore. Sulla stessa storia fu girato in Ungheria Due tempi all'inferno (1961) di Z. Fabri.




Tutti a casa tua

Invita i tuoi amici per guardare insieme questo programma Manda l'invito adesso

Vuoi invitare un amico a vedere questo programma?

Chiudi

Oggetto*
Nome mittente*
Indirizzo e-mail mittente*
Indirizzo e-mail destinatario*
Aggiungi destinatario Rimuovi destinatario
Testo mail standard (cambialo se vuoi)
Invia Messaggio
* campo obbligatorio

Ti suggeriamo

TV Memo
Chiudi
Vuoi essere avvisato con un SMS o una email quando sta per iniziare il programma?
Fai subito il login
Oppure se non sei ancora iscritto a Sky.it registrati subito!
Cos´è il TV Memo? Scopri di più
Registra a distanza
Chiudi
Per utilizzare il servizio Registra a distanza devi essere iscritto a Sky.it come Cliente e avere il decoder My Sky.
Fai subito il login
Oppure se non sei ancora iscritto a Sky.it registrati subito!
Scopri tutte le funzionalità del tuo decoder
Chiudi
Per aggiungere questo programma alla lista dei tuoi preferiti fai subito il login
TV Memo
Chiudi
Vuoi essere avvisato con un SMS o una email quando sta per iniziare il programma? Scegli come preferisci ricevere il messaggio: *Costi e tariffe SMS
Cos´è il TV Memo? Scopri di più
Registra a distanza
Chiudi
Hai scelto di registrare con Registra a distanza questo programma. Conferma subito la tua scelta.

Scegli una smartcard My Sky su cui registrare:
I tuoi Registra a distanza Scopri di più

Sei sicuro di aggiungere
questo programma alla tua guida personale?

Chiudi
Chiudi

Per aggiungere questo canale alla lista dei tuoi preferiti fai subito il login

Chiudi

Il canale è stato aggiunto alla tua guida personale.

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...

Cerca su Sky